Abramo in valle Bormida

Titolo del libro


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il September 15, 2002 at 02:24:26:

In risposta a: risp. mauro
Inviato da giorgio il September 15, 2002 at 00:08:52:

: ti ringrazio mauro per la notizia,
: anzi se conosci link o testi sulle
: opere titaniche di cui parli...

Il libro (dove si parla testualmente
di "titaniche opere di drenaggio" in Puglia
risalenti al 5000 avanti Cristo) e' un libro di
quelli "scientifici". Conviene consultarlo in
biblioteca piuttosto che comprarlo, perche'
contiene pagine intere di dati, elenchi dei siti,
disegni di ciotole, misurazioni delle ossa,
eccetera che sono interessanti ma e' pur sempre
una spesa. L'ho trovato in svendita su una
bancarella, e il suo prezzo di copertina e'
130.000 lire, se lo ordini in libreria sai a cosa
vai incontro... tutto per vedere qualche
fotografia di queste canalizzazioni (le foto
aeree sono belle pero'.. e' in questo modo che
hanno trovato i siti). Ecco il titolo:

- "Passo di Corvo e la civilta' neolitica del
Tavoliere", di Santo Tine', con la collaborazione
del CNR e dell'Universita' di Genova (Sagep
editrice)

Il collegamento con l'Iraq e' ottimo ma esiste
perlomeno fin dal 5000 avanti Cristo (il libro e'
pieno di fotografie, di elenchi, di datazioni
carboniche, di confronti con i reperti orientali,
eccetera). Uno dei villaggi per esempio ha un
doppio fossato-canale che circonda tutti i
canaletti delle singole abitazioni, ed e'
effettivamente "titanico" a vederlo nella
fotografia.

Non vedo comunque conflitto tra le nostre ipotesi
ma solo questione di datazioni (senza aspettare
che le conoscenze mediorientali arrivino dopo la
guerra di Troia o con l'alfabeto greco di Cuma).
Il collegamento tra le regioni esisteva fin dal
5000 avanti Cristo e ne sono successe di tutti
colori nei millenni-secoli successivi.

Pensateci bene che le mie ipotesi non cambiano la
questione delle origini culturali orientali, ma
portano l'Europa nella storia come luogo gia'
conosciuto nelle epoche antiche, con avvenimenti
biblici che in altri luoghi non si riesce a
collocare tanto che Dario ha riportato
come "studiosi seri" siano effettivamente
convinti che gli episodi biblici non possano mai
aver avuto luogo in Medioriente (e dunque la
pensano come invenzione senza immaginare che si
tratta di gente semitica pressoche' identica ai
Liguri, che i luoghi sono quelli italici eccetera
eccetera).

Oltre alla civilta' del Tavoliere non
dimentichiamoci poi della civilta' terramaricola
(qualunque origine essi avessero). Secondo me non
possono esserci esperti migliori in idraulica di
coloro che abitavano sulle palafitte (e non erano
singole palafitte di gente selvaggia, ma
agglomerati urbani-lacustri che ce ne sono
centinaia in tutti i laghi e fiumi dell'Italia e
dell'Europa centrale).

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: