Abramo in valle Bormida

Iscrizione etrusca (SEQ, NAQ, EINQ)


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il September 24, 2002 at 06:06:02:

In risposta a: VEL (wheel) e GL (onda), Welsh e Gaeli, Velthur e "Ur dei Caldei"
Inviato da Mauro il September 24, 2002 at 06:02:34:

L'iscrizione a pagina 231 del libro di Facchetti
e' fatta con un alfabeto molto diverso dagli
altri. Due segni differenti vengono trascritti da
Facchetti entrambi come M. Ci sono anche altri
due segni che in altre iscrizioni vengono
egualmente trascritti come V, ma se in altre
compare solo uno di questi due segni, qui
compaiono INSIEME e non si capisce quindi perche'
debbano avere una fonetica uguale tra loro (con
la conseguenza che una di queste due presunte V
potrebbe essere tutt'altra cosa, per esempio la G
del messaggio precedente che ufficialmente non
esiste nella lingua etrusca).

Sembra esserci di tutto in questa iscrizione e a
seconda del valore dei segni sembra di passare da
un'epoca a un'altra. Compaiono molti LC, LUVQ,
LIC, suffissi CE, e tanti altri indicatori di
luogo (che possono anche essere "laghi").

Mi stavo focalizzando sulle tre parole SEQ, NAQ e
EINQ che compaiono nel testo, con la "Q" che e'
il segno "freccia" etrusco. Se questa Q etrusca
fosse l'indicatore di luogo maggiore (le tre
regioni piu' grandi che contengono gli altri
luoghi) abbiamo le tre regioni con il nome SE, NA
ed EIN (insieme sono "SENAEIN", "Kanaan", con la
s-K di Sem-Cam, oltre che i soliti "asini", la
sin-luna, il Sinai biblico e tante altre cose).

Vi risparmio tutte le cose che mi sono venute in
mente e passo alla parola etrusca piu' famosa con
il segno "freccia", QARU (oppure QARY). In questo
caso QARU (Caronte) per leggerlo con il segno KI
cuneiforme sarebbe da girare:

QARU, URAQ, URA.ki, AKKAD cuneiforme (URU.KI)

Che QARU possa rappresentare AKKAD ce lo dicono
anche i segni grafici che vengono ufficialmente
letti QARU, "freccia-ADU" (tenendo buona la
freccia come K abbiamo "KADU").

Senza pero' dimenticarci che Akkad arriva con la
XV dinastia sumera (in eta' pelasgica, non cosi'
antica come ufficialmente si pensa) e possono
quindi essere moltissime le fonetiche con cui
prima era conosciuto "Caronte" (usando la
sequenza semitica QARY si legge RB-SP, il
biblico "capo della porta" in linea con il ruolo
di Caronte e foneticamente simile al Reshep
fenicio affine anch'esso alla figura di Caronte).

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: