Abramo in valle Bormida

Malavisq etrusca e' MARSIGLIA?


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il September 28, 2002 at 06:20:28:

In risposta a: Il SUD e' il "carro del sole"
Inviato da Mauro il September 28, 2002 at 06:19:09:

Lo specchietto etrusco con Turan e Malavisq puo'
essere geograficamente letto in due modi diversi,
ed entrambi collimano mostrando pienamente la
questione della "doppia geografia".

I personaggi sono ZIPNA a sinistra, MALAVISQ
seduta, HINTIAL dietro di lei, MUNtUQ a destra e
TURAN ancora piu'a destra.

Con il NORD in alto e TURAN-ITALIA, abbiamo
MALAVISQ con la lettura "egiziana" (mettono il RA
iniziale in fondo anche quando compare all'inizio
delle parole, vedi messaggi nel forum) e leggendo
al contrario MALAVISQ diventa M-QSIVALA, l'antica
Marsiglia (MASSILIA), la valle del Rodano:

- a sinistra di Marsiglia c'e' ZIPNA come ESPANA-
Spagna

- in alto HINTIAL che con simile
lettura "egiziana" diventa L-HINTIA, OLANDA

- a destra MUNtUQ, i MONTI che dividono la valle
del Rodano da TURAN-TIRRENO-ITALIA

Le cose sembrerebbero altrettanto significative
usando la "geografia rovesciata". Con il SUD in
alto e TURAN come ANATOLIA abbiamo Malavisq nella
zona che viene vista come cuore "indoeuropeo" con
sopra di lei HINTIAL, l'INDIA asiatica. Pero' le
cose non sono cosi' immediate come nella zona
mediterranea (il territorio e' troppo esteso e
senza la frammentarieta' mediterranea, non e'
cosi' facilmente identificabile con figure
umane), sembra proprio che i nomi asiatici siano
stati assegnati successivamente spostando i nomi
europei in zona mediorientale-asiatica.

Se pero' consideriamo correttamente TURAN come
Italia ecco che lo specchietto sembrerebbe
trovare la sua giusta collocazione (seguendo lo
stile degli altri specchietti con il SUD in
alto):

- Turan-Italia che osserva i territori a Oriente

- MUNtUQ, i "monti" balcanici

- MALAVISQ in zona balcanica con dietro di lei
HINTIAL (i DEVA indiani come DEI greci) e a est,
in zona anatolica, ZIPNA (Zippalandia ittita)

La posizione di Malavisq (seduta su una sedia) e'
la stessa identica posizione che nei secoli
successivi viene usata ufficialmente in
Medioriente (in epoca romana) per indicare i nomi
delle citta' (vedi nel forum un vecchio messaggio
su ROMA, una figura seduta con la cornucopia in
mano), dunque e' appropriato considerare Malavisq
come una citta' (l'ipotesi che sia Marsiglia e'
corroborata dai numerosi reperti etruschi
ritrovati in tale localita' e il fatto che
l'abbiano fondata i Greci puo' essere avenuto con
l'esistenza precedente di una Malavisq balcanica
che poi i Greci hanno rifondato in Occidente
ribaltando le mappe geogrfiche).

Un chiaro segno che le "figure divine" siano
anche "geografiche" ci viene dato dalle
raffigurazioni egiziane. Le divinita' Osiride-
Iside-Set-Nefti considerate come regioni
geografiche usano lo stesso meccanismo di avere
sempre le stesse posizioni tra loro (altrimenti
non sarebbe geografia).

Per esempio leggo che nei confronti del corpo di
Osiride, "Nefti solitamente sta presso la testa e
sua sorella Iside ai piedi della salma".
Possibilita' ce ne sono e non sono neanche tante.
Se Osiride corrisponde alla figura animalesca-
umana (Lamastu-Ercole-eccetera) abbiamo NEFTI in
zona anatolica mentre ISIDE in zona italica (devo
trovare alcune di queste raffigurazioni e
verificare se ISIDE si trova italicamente a
DESTRA del corpo alpino-balcanico di Osiride).
Pero' le cose, pur rimanendo nella regione alpina-
mediterranea, possono essere un poco
differenti... per esempio la SPAGNA continua a
restare fuori dai nostri discorsi anche se i suoi
reperti, compresi quelli alfabetici, sono
altrettanto antichissimi (pensavo all'Italia come
braccio di Osiride per cui i suoi piedi iniziano
a essere in zona francese, con la Spagna come
possibile localita' associabile a Iside).

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: