Abramo in valle Bormida

VEL SATIE ("adam xshayathiya" persiano)


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il October 02, 2002 at 06:11:17:

Uno degli ultimi passaggi alfabetici e' stato
quello dei Persiani che non s'immagina quanto
abbiano a che fare con gli Etruschi e con
l'Italia in generale (Perusia e' "Persia").

Arrivo al dunque individuando VEL etrusco
come "DEM", il persiano "adam", "io sono", con
VEL SATIE protagonista-proprietario della
monumentale tomba "Francois" (VEL SATIE, "DEM
SATIE", "adam xshayathiya" persiano, "io sono il
re")

Con l'etrusco AVLE ci avviciniamo maggiormente
alla stessa cosa, "ADME", "adam" persiano.

VELARA etrusco come DEMARA (il famoso DEMARATO
etrusco)

sempre in tema di Demarato, VELtURUS come
DEMtURUS, oppure come DEMOURUS visto che la "t"
etrusca e' il segno "O" (questo potrebbe fornirci
indicazioni sulla lettura delle altre lettere)

ULU del MULU etrusco come UMU (il mulo-asino-
Apuleio-Pinocchio che diventa UOMO)

SRAL (Israele, LARS al contrario) come SRAM-
Sharruma-Aramei-Roma (gli Aramei che biblicamente
sono i SIRIANI, ARM, quelli che abbiamo
visto "greci" con HAZAEL biblico come Aiace
d'Oileo)

TULAR, il cippo etrusco, al contrario RALUT che
diventa RAMUT, un "RAMO" dell'albero geografico

LARtAL, al contrario LAtRAL che diventa MAtRAM,
l'Egitto biblico (MzRYM, "matsrim")

Poi entrano in gioco altre lettere come la M
ufficiale che con questa lettura "persiana" non
puo' essere una M:

MINIMULU etrusco come "s-h-s-M",
biblicamente "che e' il nome"

MINIMULUVANICE
s-h-s-M-D-h-?-

CVER etrusco che come CDER somiglia al "kudurru",
la pietra confinaria, cosicche' la scritta sullo
specchietto di Apollo-Minerva-Ercole-Artemide
leggendosi s-ITITASI-CDER-s-ENAKI, "che e'
ITITASI confinanti con che e' ENAKI" ci mostra le
regioni CONFINANTI con ENAKI (Enki sumero),
il "VANIKE" etrusco (e difatti TURAN-Italia-Giuda
non compare in questo specchietto).

Le cose funzionano ma la difficolta' e' sempre
quella di capire a quale periodo e alfabeto
appartengono le singole scritte, con tutte le
parole famose che consolidandosi possono anche
comparire in epoche differenti con nuove vesti
grafiche (per esempio la presenza in una scritta
della parola AMCE potrebbe indicare il passaggio
successivo delle scritte con la parola ZILCI,
prima "LC" e poi "MC"). In questo senso una delle
conferme mi viene dal fatto di non aver ancora
trovato scritte etrusche dove compaiono sia i
LARS che i MARIS contemporaneamente (stiamo
appunto parlando della L che con i Persiani
sembra acquistare la fonetica M, con i VEL che
diventano "ADAM", il persiano "io sono")

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: