Abramo in valle Bormida

Re: dizionario etimologico


Elenco dei messaggi

Inviato da: Massimo il November 03, 2002 at 21:46:15:

In risposta a: Re: DURANT francese e DURANTEM latino
Inviato da carlo il November 03, 2002 at 14:53:48:


Spero possa servire quanto riporta Giacomo Devoto:
Prep. deriv. dall'irrigidimento del prt. pres. di
durare in costruzioni assolute: durante l'estate
voleva dire un tempo 2mentre dura l'estate2 ed
era cioè una proposizione divenuta poi una
varietà di complemento di tempo. V. Durare
lat. durare, "diventar duro", "render duro",
verbo denominale da durus, incrociato con
durare "allungare nel tempo", verbo denominale da
un ampliamento della radice DWA/DU mediante -r-
attestato nell'area armena e nell'avv. greco deron
da dwaron*, v. domentre, lat dum int(e)rim (v.
interim), locuzione congiuntiva in cui interim
rinforza dum, che è la forma irrigidita della
radice DWA alternante con DU "durare", attestata
nell'area armena e ittita e solo con ampliamento
in liquida o nasale nelle aree greca slava,
indoiranica. Cfr. indugiare, lat. indutiare,
verbo denominale da induiae "tregua", con
lenizione settentrionale di -tia- in sgja-
riprodotta in toscana con -gia-. La parola
indutiae non ha connessioni attendibili fuori del
latino anche se la formazione sembra derivare da
in- negativo e un ampliamento. in -t della radice
DWA/DU "durare".

(DWA e DU hanno la lineetta sulla vocale. Chi di
voi sa dirmi come si digitano questi segni sopra
le lettere?)


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: