Abramo in valle Bormida

Re: LUGAL (shar), 13 aste (Z-R, 13)


Elenco dei messaggi

Inviato da: carlo il June 24, 2003 at 05:22:58:

In risposta a: LUGAL (shar), 13 aste (Z-R, 13)
Inviato da Mauro il June 24, 2003 at 00:13:07:

: Qui ci vuole un'enigmista matematico...

: il segno LUGAL significa "regnante" (unione di
: LU' e GAL, "uomo grande")

: in Akkadico lo stesso segno si dice "shar"

: il segno LUGAL e' composto da TREDICI ASTE

: le due lettere semitiche Z-R hanno una
differenza
: tra loro uguale a TREDICI (qualunque
numerazione
: venga usata, e' questo il bello del meccanismo)

: riassumendo, leggo il segno LUGAL esprimendo il
: numero delle sue aste (Z-R, differenza 13) e
: ottengo la fonetica akkadica (shar)

: non penso che sia un caso visto che gli
Akkadici
: sono ufficialmente semitici, e qui si nota come
: tali numeri-lettere semitici siano pienamente
il
: fulcro della conoscenza passata

: ci manca da vedere com'era il LUGAL nella
: pittografia sumera, prima delle 13 aste
: cuneiformi (che in quanto 13 sono i bordi di 12
: periodi se vogliamo tornare alla questione del
: GLGL-cerchio-anno da dividere in 12)

: dedicato a Carlo... forse che Sharruma sia piu'
: corretto semiticamente come "Zarruma"?

: Saluti,
: Mauro
: http://www.cairomontenotte.com/abramo/
: A-BGDhVZHtYKLMNS^PzQRs-T

Come ZA LAG, rottura del giorno, sicuramente s,
dal momento che TAR DISH, taglio dell'Uno.
Questo potrebbe essere lo scioglimento
dell'enigma numerico 13/12.
GAL non solo grande; anche 'gallo', simbolo
del sole, che viene ingoiato dalla dea gatta, la
sera, per venir risputato all'alba. La rottura
del giorno solare potrebbe avere questo
significato: il risultato del massimo impiego
di forza, Uis-roboris (robor-is, RUBUR di
U RUBUR U: questa, Mauro, la scansione bifrontale
del serpente che si morde la coda, URUBURU).

Ti annoto che il tuo semiticamente gioca molto
pericolosamente col semiticamente razzista; il
semiticamente che porta fuori strada Semerano
(dopo gli spedisco la 40a e ultima lettera -dove
gli dico che TAG ME 'impresso sulla tavoletta',
in sumero, e TAG ESH 'vita del tocco impresso'-
e che lui non vede per le sue balle di koin
semitica).


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: