Abramo in valle Bormida

Elamiti europei (OLIM-PO alpino)


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il June 27, 2003 at 18:00:06:

In risposta a: Centro spostato (Alpi, Vesuvio, Etna, Anatolia, Atene)
Inviato da Mauro il June 27, 2003 at 17:56:57:

Gli Elamiti asiatici (vedi per esempio le
iscrizioni protoelamitiche che sono disegni
comuni a tutto il mondo preistorico mondiale) si
chiamano cosi' a causa delle ipotesi bibliche-
sumeriche. Non c'e' nessun altro motivo per
chiamarli in questo modo tranne il fatto che
entra nel linguaggio comune considerare gli
Elamiti come quelli delle montagne e quindi
ovunque, in tutto il mondo dove si
parla "cristianamente", i montanari possono
essere genericamente Elamiti, ma non sono quelli
biblici (discendenti di Sem) e nemmeno quelli
cuneiformi-sumeri dei fegati-mappa.

SILIM (in Akkadico SULMU) e' nel centro della
valle padana. E' una regione del fegato-mappa e
collima con la Shalem biblica, la regione il cui
re Melchizedek rende omaggio ad Abramo (quelli
del fiume Bormida) dopo la vittoria sugli
invasori per difendere il figlio Lot-Lodi.

SILIM, SULMU e Shalem (s-L-M, "che e' LM")
mostrano le ALPI come OLIMPO dei Greci ed e'
simbolico notare il fiume PO nella parola "OLIM-
PO".

A proposito, nel fegato-mappa si parla
testualmente del Po chiamandolo "river of the
liver", il "fiume del fegato-mappa". Ma vi
sembra possibile che si debba chiamare "fiume"
un segno, una riga, che compare sul "fegato di
una pecora"?

Prendete ora il "fegato" etrusco. Quella riga
che parte dal conoide (il Monviso) e traversa
l'oggetto e' l'equivalente del segno babilonese
che viene chiamato "fiume". Ma lo vedete che
sono montagne, un fiume, i nomi delle regioni...
una mappa tridimensionale con tutti i dettagli
che servono per capire com'e' fatta l'Italia e
come si chiamano le regioni transalpine. Di
conseguenza le divinita' sono anche regioni
geografiche e ogni loro storia rappresenta
qualcosa di storico avvenuto sul territorio.

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: