Abramo in valle Bormida

Liber et alma Ceres


Elenco dei messaggi

Inviato da: CARLO il June 28, 2003 at 06:05:11:

Liber et alma Ceres
E’ stato utile riflettere su Liber et alma Ceres,
le divinità cui Virgilio dedica le Georgiche.
Credo che comparirà l’articolo tra 8 giorni, in
pagina generale.
E’ un raffronto con l’espressione sumera ME KILIB
BA, una denominazione dello zodiaco in sumero.
LIB è il Cielo, e LIB ER è il cammino del Cielo.
In omologia con IT ER, cammino del Sole, LIB ER è
il cammino totale del Cielo.
SYL BA LA, il Sole va oltre il suo cammino
visibile: va oltre il tramonto, dove diventa ER
RA, nome di NE RU GAL quando si accoppia con E
RESH KI GAL.

Bisogna riflettere ancora.
Caeres è la città dove i giovani romani
andavano ‘all’università’ dagli Etruschi. Ce l’ha
detto la mostra sugli Etruschi di Venezia.
L’etrusca Uni è la tutrice della Città.
Ricordiamo agli universitari che vanno
all’università da 700 anni, senza conoscere in
significato del nome della propria scuola, che il
nome viene da là: Uni u er sitas.
Caeres < KA ER ES, nascita (ES) del cammino (ER)
dell’anima (KA). Alma Ceres trova in KA ERES la
spiegazione dell’anima.
KI E RES è l’altro cammino da percorrere. Il Sole
(RA, e RE) sorge (RESH) staccandosi dalla luna
(SH), nel cui dominio aveva dimorato, e alzandosi
dalla casa (E) della terra (KI). E RESH KI (GAL),
letta circolarmente, dà KI E RESH.

La traduzione di KILIB per ‘circolo’ mostra un
limite. La lingua ci dice che si tratta di un
doppio circolo, un biciclo, come si vedrebbe da
una lettura circolare: BI-KI-L, bicil, bicicl…
Sarebbe il circolo doppio del Cielo e della
Terra. Doppio perché ciò che sta in Cielo (LIB)
si riflette su quanto appare in terra (KI): gli
AP KAL LU sono gli dèi-animali-mese che si
rincorrono nell’ERIM, l’eccidio, in cui ciascuno
nasce facendo morire il precedente.
LIB ER, il cammino del Cielo, attraverso il
libellus delle Georgiche, ci trasferisce un
significato di libro < liber ben più luminoso
della ‘pellicola tra la corteccia e il legno
dell’albero’, di cui parlano gli etimi
indoeuropei.
Demetra che acconsente ai sei mesi agli Inferi di
Core-Persefone ci corrobora nell’idea di Ceres



Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: