Abramo in valle Bormida

Ma cosa dici?


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il July 09, 2003 at 10:02:10:

In risposta a: Re: SNUIAp, numero cento ("e' nuova Q", neaq-qaen-qen-cento)
Inviato da carlo il July 09, 2003 at 06:19:41:

Carlo scrive:
: Uno direbbe: se Mauro dice
: "non c'erano i metodi di
: scrittura egizi-mediorentali ed e' diventato
un
: caos"
: cioč: siamo passati dall'ordine al caos,
allora
: Mauro realizza che c'era l'ordine nel Vicino
: Oriente e poi l'ordine č sparito per mille
anni
: in Occidente.
: Noo, troppo semplice questo.
: Allora, scusate, credevamo di aver capito
: qualcosa.

Sono io che non ti capisco, Carlo. Laggiu' hanno
iniziato a scrivere sulle tavolette cuneiformi e
hanno mantenuto la tradizione per quanto
possibile. Allo stesso modo gli Egiziani hanno
mantenuto la primissima forma di scrittura che
hanno elaborato. Esisteva una prima epoca in cui
tutto era unito e si usavano i disegni collegati
a numeri-lettere.

Qui da noi hanno continuato a usare i numeri
degli alfabeti ma ora non ci si capisce nulla,
mentre chi usava i "fumetti" (geroglifici) non
ha avuto nessun problema a tramandare il passato.

Stai facendo di duemila anni una banalita' come
se arrivasse un gruppo di persone dall'oriente e
basta. Dimentichi il primo impero egizio, la
fase di transizione, il secondo periodo egizio,
il terzo, il periodo predinastico. Il segno
cuneiforme KI proviene dai CE etruschi. Se fosse
andata banalmente che arrivavano dall'oriente si
sarebbero portati i metodi di scrittura usati
laggiu', invece e' il contrario che gli alfabeti
sono stati trasformati in segni cuneiformi e lo
si vede.

Diversa invece e' la questione egiziana perche'
loro (o meglio le dinastie tinite italiane-
europee che sono arrivate laggiu') sono quelli
che usano i meccanismi alfabetici (sono maghi
della permutazione alfabetica e crittografavano
il nome di Amon e i loro testi che tutta
l'Italia e' piena di questi reperti egiziani).
Nel momento che spostano una capitale in Africa
diventa quello il punto di riferimento e
l'Italia passa cinquecento anni sotto il loro
dominio e via dicendo. Non parlare a sproposito,
sei passato oltre la dimostrazione chiara e
limpida che il numero cento e' la "nuova Q" per
dirmi una cosa cosi'... che non riesco nemmeno a
trovare un aggettivo per definirla.

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: