Abramo in valle Bormida

Re: Risposte


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il July 17, 2003 at 12:30:44:

In risposta a: Risposte
Inviato da Mauro il July 17, 2003 at 10:39:35:

Cartesio scrive:
: Gli antichi si occupavano mai di storia,
: economia, contabilita', scambi, agricoltura o
: altro? Non avevano mai niente da dirsi? Tutto
: molto surreale.

Ho alcuni libri mediorientali-egiziani di cui
riassumo le pagine:

- piu' di mille pagine sulle questioni economiche

- piu' di mille pagine di liturgie e salmi

- piu' di mille pagine di questioni pratiche
(medicine e altre cose)

- praticamente zero pagine sulle questioni
geografiche

Gli antichi parlavano di tutto ma non capisco
cosa mi stai chiedendo... vuoi fare un forum
sull'economia nell'antichita'? A me non
interessa per nulla perche' sto mostrando dove
stava la geografia nel passato.

Nel libro egizio dei morti ci sono quasi
duecento brani che parlano di tantissime cose.
Ho segnalato che il brano numero 141 e' una
mappa geografica e ho trovato i suoi
collegamenti con le altre realta' geografiche
ittite-minoiche-babilonesi.

Vogliamo parlare, invece, degli altri brani dove
si prepara il corpo del morto con gli unguenti?

Al limite possiamo vedere dove le cose
geografiche assumono altri significati. Avevo
gia' segnalato che nelle scritte etrusche
compare HENNAPER. Questo nome e' anche uguale al
fornitore di vino di Thuthankamon, quello che
produce il vino nei "vigneti della montagna
occidentale".

E' chiaro che le cose si mescolano. In Italia
questo HENNAPER puo' avere significati precisi
geografici-storici. Per gli Egiziani diventa il
nome associato al vino, un simbolo di felicita'
e via dicendo. Con il loro dizionario succedera'
anche che il suo nome avra' un significato nuovo
completamente diverso da quello in uso in Italia.

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/



Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: