Abramo in valle Bormida

Divina Commedia con suffissi ebraici


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il July 18, 2003 at 10:05:45:

Faccio una dimostrazione di come siano
sufficienti i suffissi ebraici per comunicare
benissimo qualsiasi cosa (sono loro la sintassi-
grammatica di questa lingua):

"Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai
in una selva oscura"

"B-mezzo M-cammino M-nostra-vita io essere B-
oscura-selva"

In particolare stiamo anche vedendo che il
termine BOSCO e' la sintassi ebraica "B-
osco", "nell'osco" (l'evidenza di come molte
parole italiche provengano da questo modo di
parlare).

Questa non e' solo una dimostrazione ipotetica,
e' proprio la lingua che veniva usata con i
dizionari dell'epoca (i suffissi restano, i
termini cambiano) come minimo in quasi tutto il
Mediterraneo fenicio e nella rivoluzione
culturale aramaica quando l'hanno insegnato alle
popolazioni di tutto l'impero. E' facile credere
che fosse cosi' strutturato fin dall'epoca
primordiale vista la sua facilita' d'uso e
abbiamo alcuni riscontri di questo con il fatto
che gli Egizi abbiano chiamato il segno A,
presente negli alfabeti italici, con la parola
ebraica "M-hR" (mer, "della montagna")

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: