Abramo in valle Bormida

Antichita' delle citta' liguri


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il April 16, 2002 at 19:34:26:

Le antiche citta' liguri sono tantissime ma non esiste un solo nome conosciuto di queste citta' (al limite vengono indicate con il nome della tribu' come per esempio la "Augusta dei Taurini" che diventa poi Torino).

Queste "citta'" sono costituite da castellari sulla cima del colle e da agglomerati di case costruite con legno sullo stile dei palafitticoli. Qui in valle Bormida e' stato trovato da poco uno di questi villaggi che risalgono a tempi preromani con datazioni che raggiungono l'epoca neolitica.

Il costruire "citta'" con il legno lascia meno reperti (quasi nulla, rimangono solo i buchi dei pali sul terreno e i cocci del vasellame) che le citta' costruite con le pietre (oltretutto in tutta la regione delle Langhe e dintorni le pietre non ci sono neanche, c'e' solo arenaria piu' o meno solida che si sfalda facilmente).

Dicevo dunque che le citta' liguri sono tutte senza nome ma l'esistenza dei villaggi e' attestata. I nomi moderni compaiono tutti dopo l'epoca romana ma non hanno una nascita medievale, nel senso che sono gli stessi che esistevano fin dall'epoca preromana (i Romani si limitarono a costruire alcune colonie sulle tre vie consolari che traversavano il territorio).

Questi nomi moderni sono tutti riconducibili ai luoghi della Bibbia (tra cui il torrente Lemme di Gerusalemme). La cosa e' molto significativa con i nomi delle tribu' liguri che invece sono storicamente rimasti:

Ligures Montani, la tribu' di Manasse

Mons-ferrato, le tribu' di Manasse ed Efraim (i figli di Giuseppe)

Ligures Casmonati (li si dice fondatori di Camogli e vicini agli Statielli), la tribu' di Simeone (quelli che hano come montagna sacra la roccia BISMANTOVA, "B-SMN-TV", "dentro Simone TV", "dentro il territorio della tribu' di Simone)

Nel caso della tribu' di Simeone abbiamo che tutte le citta' hanno mantenuto il nome uguale, a partire da Marzabotto che era Beth-Marcaboth (l'elenco completo e' disponibile sul mio sito), e tutto che collima con la roccia Bismantova e i Ligures Casmonati.

I Liguri amichevoli sono i Ligures Statielli che vengono anche detti "Tatielli" dai Romani e con loro compare una delle poche citta' liguri conosciute, la significativa CARYSTO la cui storia ricalca quella del Cristo che risorge per decreto del Senato Romano (dopo che Popilio Lenate l'aveva ingiustamente distrutta con uccisione e deportazione dei sopravvissuti).

Questa entita' STATIELLA o TATIELLA e' probabilmente la stessa TOTA delle tavole eugubine, l'ultimo residuo di Israele che corrisponde al biblico MATOT, le tribu' di Israele ("di TOT") che in alcune parti della Liguria e' il termine "ragazzo".

I Ligures Ingauni prendono nome dalla piana di En-Gannim ("la fonte del giardino") con cui era conosciuta la valle di Albenga nella Bibbia.

I Ligures Velleiati (di Velleia) mostrano sia YhVh che El come nome (questo EL compare come suffisso attestato di molti nomi Liguri, -ELLI, -ELLO)

Modena era della tribu' di Dan ("M-DN", "di Dan"), e via dicendo che come potete notare il vocabolario ligure risulta esattamente quello biblico.

Se qualcuno vuole mettere concretamente il naso nella questione e' sufficiente leggere il libro di Giosue' riguardante i confini delle tribu':

- la tribu' di Asher arriva fino a Sidone

- la citta' prima di Sidone e' Qanah

- Qanah e' confine di Manasse

Tutto cio' e' impossibile in Medioriente (Sidone e' all'estremo nord di Israele, Manasse e' vicino al mar Morto).

Tutto cio' e' perfettamente ligure con Sidone come Savona (il luogo esatto forse e' il sito di Vado), Qanah come Canalicum romana (il valico verso le pianure padane) e Manasse come Monsferrato (con il confine nella valle di Mones-iglio, "Manasse-El").

In ultima analisi il territorio della "grande Sidone" (cosi' viene detta nella Bibbia) ricalca i fegati-mappa che mostrano la fondazione della citta' assira SUBAT-ENLIL sulla costa ligure (nel 1800 circa avanti Cristo):

SIDONE nella tribu' di Asher, SUBAT-ENLIL assira, SABO-UAD-NLI, le tre' citta' preromane Sabo-Savona, UAD-Vado dei Ligures Sabati-Sabates e la vicina NOLI che completa e definisce con precisione il territorio della grande Sidone (il golfo di Savona piu' quello di Noli con al centro i colli di Sant'Ermete e cosa' piu' importante l'isola di BERGEGGI, con nome BER-ebreo, che indica con precisione il territorio).

Le corrispondenze che ho messo nel mio sito sono da aggiornare. Ogni giorno che passa la mappa si sta delineando in maniera piu' precisa. Sono stato a Gavi ieri e il castello che sta sulla collina accanto a Gavi (anche Gerusalemme e' una gavi-GB-collina e viene chiamata Gebus nella Bibbia), compare nell'epoca postromana ma si trova in uno dei colli piu significativi della zona (con una visuale notevole e posto esattamente a nord del monte Tobbio che si staglia tra gli altri colli). Quello che c'e' sotto l'imponenente castello medievale e' un antico castellaro con le sue dipendenze ed e' sicuramente uno dei luoghi-citta' piu' importanti della Liguria fin dai tempi piu' antichi (finanche quelli sumeri).

Dunque, le citta' liguri esistono da epoche antichissime. Si arriva al 5000 avanti Cristo nelle pianure di Gerico-Voghera, che come territorio e' la IRIA romana (ci arriveremo che l'occhio di Horus puo' essere la valle padana) e i nomi dei luoghi sono proprio quelli della Bibbia (nello stesso ordine geografico con cui vengono descritti).

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: