Abramo in valle Bormida

Scala di Verona, regione KAL (s-KAL)


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il August 04, 2002 at 20:16:59:

Evitiamo critiche inutili. Le divergenze tra le
nostre ipotesi sono talmente evidenti che
entrambi ridiamo di chi altri la pensa
diversamente. Per chi immagina che la Sumeria e
il Medioriente non abbiano mai avuto a che fare
con l'Europa, questo forum non e' sicuramente un
luogo da frequentare. Non ha senso intervenire
con le solite banalita' sulle lingue
agglutinanti, ergative e via dicendo (ci sono
interi libri e siti ufficiali che ne parlano, non
c'e' bisogno di reiterarle).

OLASZORSZAG e' Ungherese "agglutinato" (significa
ITALIA)

"OLA SZ-HUR S-AG" e' Ungherese "semitico" ("AL s-
hR s-GY", "El che e' montagna che e' nazione")

"OLA'SZ HURSAG" e' Ungherese "sassone"
(la "hursag-montagna di EL-ALA-ALLAH-eccetera)

"OLASZ HURSAG" e' Ungherese "ittita" ("Alasia
hursag-montagna").

Le stesse scritte etrusche si presentano sia
nella forma agglutinata che in quella con le
parole separate (tutte cose gia' dette che mi
fate perdere tempo deconcentradomi dalla concreta
realta' geografica dei fegati-mappa).

---

Il simbolo di Verona, una SCALA, e' direttamente
legato alla regione KAL dei fegati-mappa
babilonesi (il Veneto):

s-KAL, "che e' KAL"

La regione KAL nel fegato etrusco si chiama HERC,
la divinita' HERCLE che si puo' leggere "hR-
KL", "montagna intera", con KL uguale al KAL con
cui questa regione viene indicata nel fegato
babilonese (a prescindere dal suo significato
primario).

La scala inglese, STAIR, e' direttamente legata
al numero 15 (la divinita' IsTAR) che compare al
di sotto della catena alpina (i segni cuneiformi
GIR.15.ZE, l'akkadico "padan imitti martu",
il "percorso alla destra della catena alpina").

La catena alpina e' il segno ZE (Zeus) che
foneticamente non cambia anche se fosse ZE', Ze2,
Ze3 eccetera, il cui "figlio" e' l'akkadico MARTU
(Marte) con la lettura semitica "M-Retia", "della
Retia" (e un'altra decina almeno di letture come
per esempio M-ARz, "della nazione", M-RD, "della
radice", "di Eridu" eccetera).

La scala biblica con i pioli (quella che compare
in Genesi 28:12) e' SLM, foneticamente uguale al
segno SILIM (Lombardia) che nei fegati babilonesi
confina con la regione KAL (Veneto). Il segno
SILIM in Akkadico viene letto "sULMU" e le cose
non cambiano (le tre consonanti SLM della scala a
pioli biblica).

Queste scale rappresentano il passaggio dalla
pianura padana alla valle danubiana (la scala-
regione SLM del fiume ADDA e la scala-regione KAL
del fiume ADIGE)

La scala norvegese e' STIGE, uno dei tanti nomi
legati al "regno dei morti" (con questi "morti"
che sono Martu, la catena alpina, M-RD, il murd
inglese, il solito "della radice", "di Eridu", il
Marduk babilonese e via dicendo).

Nel Talmud di Gerusalemme si parla di due scale:

- la scala "corta" di Tiro (Tiro-Genova nel
mar "Tirreno", Tiro-NA, akkadicamente "di Tiro")
che e' il valico appenninico che porta in valle
padana

- la scala "lunga" egiziana che e' il valico che
porta aldila' delle Alpi, ricordandoci sempre che
i due Egitti sono i "luoghi fortificati" biblici
tra cui i luoghi Ittiti riconosciuti da Erodoto
come Egiziani, il biblico "MzRYM" plurale
di "MzRY", la regione alpina chiamata MAzRAHU nei
fegati-mappa e l'altra regione MAzRAHU che i
fegati-mappa riportano nel Mediterraneo balcanico-
orientale

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/

ABGDhVZHtYKLMNS^PzQRsT


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: