Abramo in valle Bormida

Re: Semiti-Europei (Akkadi-Assiri-Babilonesi-eccetera)


Elenco dei messaggi

Inviato da: carlo il August 08, 2002 at 07:24:32:

In risposta a: Semiti-Europei (Akkadi-Assiri-Babilonesi-eccetera)
Inviato da Mauro il August 08, 2002 at 03:32:55:

: : Come giÓ sai, Mauro, non sono d'accordo.
Avevi
: : cominciato a spostare gli Accadi, che Manuel
: : scrive Akkadi; ora vuoi spostare gli Assiri.
: Puoi
: : spostare le parole ma non le pietre. Quelle
: degli
: : uni e degli altri sono state ritrovate lÓ via.

: Tutte le genti semitiche ci metto in Europa
: (gli "Agadi", gli Assiri, i Babilonesi, gli
: Amoriti eccetera).

: Molte pietre famose che hanno ritrovato in
: Medioriente sono piu' recenti di quanto credi.
: Babilonia mediorientale risale al 700 avanti
: Cristo (Neobabilonesi) e la stessa cosa vale
per
: gli Assiri che sono presenti massicciamente
(vedi
: biblioteca di Assurbanipal) anche loro in epoca
: recente (e difatti vengono chiamati Neoassiri).
: La prima dinastia babilonese sono Amoriti
: (vengono dall'ovest-Amurru e basta un
semitico "s-
: Amoriti", "che e' Amoriti" per far diventare
: Sumeria ogni luogo da loro raggiunto).

: Qualcuno in Medioriente ci stava sicuramente e
la
: storia appunto vede le famose ondate di genti
: semitiche in Medioriente. Le loro diventano
: parole di pietra nel momento che si trovano in
: zone come l'Egitto e il Medioriente dove si usa
: la pietra per scrivere.

: Di quelli piu' antichi ci sono anche le
immagini:
: tutti grassottelli, pelati e senza la barba.
Poi
: arrivano i Semiti-Babilonesi di Marduk e sono
: tutti capelloni e con le barbe lunghe. Mi
sembra
: evidente che l'arrivo di una nuova popolazione
: dominante presuppone che ci sia un luogo di
: partenza dove tutti sono capelloni e con la
barba
: lunga. Il prototipo della gente semitica e'
: quello di vivere con le tende, di essere
nomadi,
: di non usare le pietre per scrivere. I primi
: regnanti assiri si dice vivessero nelle tende.

: Altro esempio. Gli Ittiti che sono arrivati in
: Turchia hanno usato il metodo di scrittura che
: li' esisteva. Gli stranieri che sono giunti in
: Egitto e non avevano le abitudini degli
Egiziani
: hanno comunque usato gli scriba egiziani per
: raccontare le loro imprese.

: Nel momento che una moltitudine, per esempio,
: di "Galli-Celti-Vichinghi" fosse arrivata in
: Medioriente o in Egitto sarebbe diventata la
: classe guerriera dominante, avrebbe avuto
grandi
: pietre con i segni cuneiformi o con i
geroglifici
: ma MAI avrebbero adottato per la loro terra
: natale (l'Europa) un simile metodo di scrittura.

: Pietre con iscrizioni uguali non le troveranno
in
: Europa cosi' come, d'altronde, non vengono
: trovate nel famoso triangolo desertico
: mediorientale che dovrebbe essere la loro
patria
: d'origine.

: O meglio se ne trovano anche parecchie
(l'Italia
: e' piena di scarabei egizi e ci sono anche
: scritte cuneiformi) ma si dice siano tutti
scambi
: commerciali. Ma se fanno scambi commerciali
: esiste un qualcosa di imperiale, colonie sparse
: per il territorio come per esempio le citta'
: fenicie dalla Spagna al Medioriente (il BAAL
: fenicio e' lo stesso BEL assiro-babilonese).
: Fenici dappertutto e neanche un semitico in
valle
: padana? Non si puo' celtizzare un popolo come
: quello ligure che non e' per nulla simile ai
: Galli e neanche dargli dell'indoeuropeo
: (assimilandolo agli Svedesi o chi altro).
: Rimarrebbe dunque pensare ai Liguri
: come "selvaggi" che non parlavano alcuna lingua
: ma una cosa talmente inverosimile non puo'
: esistere. Ricordiamoci che molti di loro
: confluiscono pacificamente nell'impero romano
: senza pero' lasciarci una sola parola del loro
: linguaggio... mi correggo una c'e' ed e'
: SALIUNCA, una pianta, e guarda caso nella
Bibbia
: abbiamo:

: SLVN, "brier" (erica bianca)

: E poi ci sono tanti nomi liguri come il NANNO
che
: e' sia assiro (NINO) che sumero (NANNA). C'e'
: l'episodio in cui dichiarano di essere AMBRONES
e
: nella Bibbia abbiamo:

: ^M-^BRY, "POPOLO EBREO"

: Mi prenderete per "folle" ma sono io
francamente
: che non capisco come non si veda (a parte
qualche
: mio inevitabile strafalcione) che tutto quadra
: perfettamente (non mi dilungo sulla civilta'
: palafitticola che in ogni lago e fiume c'erano
: migliaia di "selvaggi", cataste-colline di
resti
: umani che fino a qualche decennio fa venivano
: usate per concimare i campi eccetera, sui
Pelasgi
: che con loro il delta del Po viene descritto
dai
: Greci come centro del mondo, eccetera).

: Sicuramente c'e' stato un momento che qualcuno
: era "dappertutto" (vedi per esempio la dinastia
: di Cheope che il Medioriente era una cosa sua
: all'epoca e molto probabilmente non solo
quello).
: E' molto piu' facile che in Egitto-Medioriente
ci
: fossero alcune capitali religiose ma le
: popolazioni, le risorse animali e vegetali,
erano
: molto piu' europee che desertiche.

: Di Lamastu-Europa ci sono due rappresentazioni
: che mostrano una culla con un defunto al di
sopra
: di Lamastu. In una e' proprio sopra (come se
: fosse la Turchia) nell'altra e' spostata a
destra
: (in posizione mediorientale-egiziana).

: Puo' essere complicato ma e' tutt'altro che un
: labirinto. Potete tutti quanti ipotizzare,
mentre
: io parto dalla certezza che il fegato e' una
: mappa. C'e' scritto tutto quello che serve su
: questo continente europeo e su quello che
: successe. Se poi nella realta' tedesca gli
Assiri
: si dice siano i fondatori di Treviri mi sembra
la
: cosa piu' naturale del mondo che fossero anche
: nella valle del Rodano (con il fegato-mappa si
ha
: la certezza che Shamshi-Adad, regnante assiro,
e'
: quello che fonda la citta' di Savona).

: Non dico di cancellare la zona mediorientale ma
: di considerarla come se fosse un territorio
unico
: insieme all'Europa. Dunque avevamo Assiri in
: Italia, in Germania e anche in Francia. Ma non
: solo qui da noi visto che l'antica citta'
KANESH
: ittita pare appunto che si trovi su un sito
: dell'antica Assiria. Penso che non sia
importante
: per il momento capire se inizialmente
arrivavano
: da est oppure da ovest o da sud. Ma la certezza
: che ci fossero e' data dai fegati-mappa, da
tante
: altre cose e anche dal fervore rinascimentale
: quando le cose vennero a galla (vedi tavole
: eugubine) e si realizzarono decine di quadri-
: immagini con episodi biblici (tra cui la torre
di
: Babele) tutti quanti ambientati in Europa (come
: il quadro che vede gli Assiri fondare in
Germania
: la citta' di Treviri).

: L'esempio del futuro ritrovamento di un'insegna
: di una pizzeria americana e' quello giusto.
Hanno
: trovato le insegne dell'Europa semitica in
: Medioriente e pensano che tutto si trovi li'.

: La citta' chiamata Babele non e' una sola. E'
un
: nome comune che biblicamente potrebbe essere
: prima Verona e poi Viverone, ma poi ci sono nel
: fegato etrusco i FUFLUN che sono anche loro
: Babilonia e sono presenti sia in Romagna-Marche
: che in Baviera (Babele notoriamente viene anche
: detta "Bavel" oppure "Babiri-Baviri").

: Con il trucco della mappa spostata (che sia
: questa la primogenitura scippata da Giacobbe a
: Esau'?) si dice che il conoide maggiore e' il
: Monviso invece del Cervino che rimane nascosto
: (le lapidi cushite della valle d'Aosta, dove ci
: sono anche le tombe, si ritrovano sparpagliate
in
: Lunigiana, dove non c'e' neanche una tomba).
Ecco
: che abbiamo Populonia-Babilonia sotto gli
: Appennini invece che sotto le Alpi. Babele in
: Italia e' talmente famosa che e' anche
: diventata "popolo".

: E' un classico quello di colonizzare nuovi
: territori usando gli antichi nomi del proprio
: territorio o comunque la propria terminologia.
Ed
: e' ovvio che arrivando laggiu' si inizino a
: incidere le tavolette ma perche' li' si usa
cosi'
: (cosi' come in Egitto usavano i geoglifici)...
: qui da noi c'era la possibilita' di usare il
: legno o anche i rotoli di papiro (quelli
etruschi
: uguali a quelli ebraici), con il papiro che era
: all'epoca una delle piante piu' diffuse nella
: pianura-laguna padana. Altro che grezzi segni
: cuneiformi incisi sull'argilla... nella Bibbia
si
: parla di libri illustrati che si potevano
: comodamente sfogliare-srotolare (per uno di
: questi libri ci sarebbero volute decine di
chili
: di argilla cuneiforme).

: Cos'ha fatto Alessando il Macedone? Ha fondato
in
: Egitto la citta' chiamata ALESSANDRIA. Questo
: significa che la Macedonia e' in Egitto?
: Alessandro ha fatto cambiare agli Egiziani il
: modo di scrivere? Ha importato i geroglifici a
: casa sua?

: Nel fegato-mappa-Europa c'e' la localita'
PAP.HAL
: (evidentemente BABELE) con il significato
: di "padre segreto" perche' comunque la
geografia
: era una cosa segreta che era meglio se tutti
gli
: altri questi oggetti li vedessero come fegati
di
: animali e non come importantissime mappe
: geografiche. Tutte le citta' italiane avevano
un
: nome che doveva rimanere segreto e il nome
: segreto di Roma lo conosce soltanto la
divinita'
: ANGERONA.

: Puo' contribuire alla confusione il fatto che
le
: antiche regioni sono state poi usate per i
punti
: cardinali per cui se qualche semita-europeo
fosse
: giunto in Australia avrebbe chiamato Elamiti
: quelli delle montagne nordorientali, cosi' come
: avrebbe fondato l'ennesima BABELE all'imbocco
: della valle piu' imponente o sull'estuario di
un
: fiume.

: Insomma... nel momento che i Tedeschi nominano
: gli Assiri come fondatori di Treviri non si
: dovrebbe buttare questa certezza nel cestino
: delle barzellette. Se gli Assiri sono quelli
: della via dell'ambra... ma chi saranno mai
: questi Assiri? Dice bene Giuseppe notando che
: alcune tribu' germaniche hanno mantenuto il
nome
: Assiri. E la zona del Rodano dei Segobrigi e'
la
: stessa archeologicamente legata agli Etruschi e
: alla valle del Reno.

: Saluti,
: Mauro
: http://www.cairomontenotte.com/abramo/

Ti auguro che ER ME TE sia con te.
ciao,
Carlo




Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: