Abramo in valle Bormida

Ezechiele 21:21 ("he looked in the liver")


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il August 30, 2002 at 04:37:51:

In risposta a: origine etruschi
Inviato da giorgio il August 29, 2002 at 13:55:31:

I reperti sono tantissimi. La civilta'
terramaricola alpina erano milioni di persone che
nessuno sa ancora chi siano. Ci sono piu' reperti
qui in Europa che in Egitto o Medioriente. La
piramide la si costruisce nel deserto, qui da noi
ci sono colline che ospitano castellari con una
visuale panoramica come nessuna piramide egizia
potrebbe mai avere. In Medioriente-Egitto ci sono
importanti citta' e cimiteri reali, ma il cuore
dei popoli semitici era in Europa dove ci stava
il legno che manca nel deserto (solo uno dei siti
terramaricoli vale quanto una cittadella
mediorientale). La' le tradizioni si sono
mantenute, qui da noi e' appunto avvenuta la
Babele biblica-linguistica.

I "giochi di parole" sono giustificati dai fegati-
mappa:

http://www.cairomontenotte.com/abramo/

Chi li considera "fegati di animale" brancola nel
buio, chi nota che sono mappe geografiche puo'
documentarsi con precisione sui nomi dei luoghi,
sugli avvenimenti e sulle popolazioni che ci
abitavano e agire di conseguenza (viene tutto
riportato con precisione nei commentari, sebbene
nel periodo assiro di Assurbanipal siano stati
messi tutti insieme senza che possiamo cosi'
capire il periodo esatto delle singole
informazioni).

Diciamo dunque che gli episodi biblici-sumeri
sono europei sicuramente, non c'e' bisogno di
ipotizzare (c'e' solo da metterli in ordine e nei
luoghi europei esatti). Ma non diciamo che i
reperti non ci sono o che la realta' biblica
semitica sia cosi' differente dalla realta' celto-
ligure. Vivevano nello stesso identico modo e ci
si puo' ingannare solo perche' molte traduzioni
bibliche non sono fedeli al testo ebraico (nel
libro di Ezechiele, 21:21, il re di Babilonia
arriva a un bivio stradale e non sa che via
prendere cosi' "guarda nel fegato-mappa", "RAh B-
KBD", e cambia tutto se qualche Bibbia traduce
scorrettamente "guarda il fegato della
vittima"... non esiste la parola "vittima", i
Babilonesi guardano semplicemente la mappa e
scelgono la strada da prendere).

"A. Piganiol, in un lavoro dal titolo molto
significativo, Les Etrusques, peuple d’Orient, ha
scritto la seguente frase testuale, citata e
condivisa da J. Heurgon: 'Se non si disponesse
che di una frase per definire l’Etruria,
bisognerebbe senza dubbio accontentarsi di dire
che essa e' in Italia come un frammento di
Babilonia'."

Non lo dico io che la Sumeria e' in Italia-
Europa, io mi limito a constatare che i "fegati"
sono mappe geografiche. Il resto e' tutta una
conseguenza. Per esempio i fegati-mappa riportano
con precisione che Magalgalla, regnante della
prima dinastia sumera di Kish, dominava l'Europa
e stava sulla catena alpina (non e' chiaro se in
Piemonte o tra Rodano e Reno).

Sotto il monte sacro Cervino (quello dei fegati-
mappa) c'e' una necropoli (Aosta) che risale ai
tempi sumeri piu' antichi. La civilta' di Este
esiste concretamente (ed e' quella di Ercole-
Gilgamesh).

Devo procedere con l'elenco smisurato dei reperti
archeologici trovati in Italia, compresi tutti
quelli definiti "orientaleggianti"? Per me
i "fegati" sono mappe geografiche ed e' palese
notarlo (con tutto quello che ne consegue).
Piuttosto non capisco come si possa pensare che
sia tutta una questione di "pecore sacrificate".

E anche per la questione biblica: le citta'
fortificate arrivano solo in tempi recenti (con
il regno di Giuda in epoca "etrusca") mentre
prima c'e' solo un tempio centrale e le dodici
tribu' che fanno una vita identica a quella dei
Liguri (che i Romani dicono vivevano senza citta'
ma comunque le citta' le avevano, vedi appunto
l'ultima loro capitale CARYSTO che viene
distrutta ingiustamente e viene fatta poi
risorgere con decreto senatoriale).

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: