Abramo in valle Bormida

Re: Dinastie sumere e dinastie babilonesi


Elenco dei messaggi

Inviato da: carlo il September 11, 2002 at 07:14:07:

In risposta a: Dinastie sumere e dinastie babilonesi
Inviato da Mauro il September 11, 2002 at 05:39:18:

: Questo e' l'inizio del brano riguardante la
: dinastia reale di Lagash (trovate il testo
: completo nel sito ECTSL, "The Electronic Text
: Corpus of Sumerian Literature"):

: "After the flood had swept over and brought
about
: the destruction of the countries; when mankind
: was made to endure, and the seed of mankind was
: preserved and the black-headed people all
rose..."

: La storia di Lagash dunque parte come quella
: sumera dal diluvio e prosegue con la lista dei
: regnanti e la citazione di parecchi canali che
: vengono costruiti, il che significa che non e'
: una semplice citta'-stato ma c'e' anche un
minimo
: di territorio intorno a lei. Non viene mai
citata
: nessuna localita' confinante sebbene poco
: distante ci siano le presunte Kish, Uruk, e Ur
: sumere.

: Il problema secondo me nasce con le tavole che
: riportano le dinastie sumere. Lagash viene
: considerata contemporanea a queste dinastie, ma
: mentre i suoi vicini di casa si annientano a
: vicenda e prendono alternativamente il comando
: sull'intera regione, a lei non succede mai
nulla
: e i suoi regnanti continuano a regnare
: pacificamente costruendo canali di irrigazione.

: Quello che penso lo sapete. La Sumeria e'
: l'Europa e in Medioriente e' sufficiente il
regno
: di Lagash per riempire tutto quanto il
territorio
: che viene considerato Sumeria. Poi arrivano i
: Babilonesi e arrivano dall'Europa dei fegati-
: mappa (dove Babele compare come "PAP.HAL", che
: significa "origine segreta").

: La cosa e' palese anche tenendo conto
: dell'origine delle prime due dinastie
babilonesi:
: la prima e' "amorita" (Amurru che significa
: ovest, legato indubbiamente al termine
: Sumeria, "s-Amurru", "che e' Amurru") e la
: seconda e' la "Sealand Dynasty" (che navigando
: aveva a che fare di sicuro con il Mediterraneo,
: non si limitava certo alle zone fluviali
: mediorientali).

: Piuttosto che un contraddittorio sulle ipotesi,
: qualcuno ha questa prova inequivocabile che le
: dinastie sumere vadano anteposte alle dinastie
: dei Babilonesi?

: Che vengano citati i "black headed" come
: dominatori iniziali dopo il diluvio non e'
certo
: una prova. Sia come Cush biblico (il nero
etiope)
: che come prima dinastia sumera di Kish (i
Liguri
: di Cozio) possiamo immaginarli con colonie
: imperiali in tutti i luoghi strategici, lungo
le
: vie fluviali-marittime. Non e' significativo
: neanche il fatto che Lagash abbia alla fine
della
: sua epoca dei governatori che dipendono da UR,
: proprio perche' e' il periodo che iniziano ad
: arrivare gli Amoriti dell'ovest che pochi
decenni
: dopo si ufficializzano come prima dinastia
: babilonese. Anzi, proprio questa e' la
clamorosa
: contraddizione (in Sumeria si distruggono a
: vicenda per secoli e solo negli ultimi anni si
: accorgono che esiste anche Lagash e iniziano a
: governarla).

: La domanda resta in attesa di risposte
concrete.
: E nel caso non ce ne fossero, continuo a
valutare
: la possibilita' che Hammurabi, il cui regno
: risulta esteso assai, compaia in Sumeria-Europa
: come dinastia di Akshak (cinque regnanti dopo
di
: lui sia nella lista babilonese che in quella di
: Akshak, con il primo a comandare in Sumeria che
: viene chiamato UNZI).

: C'e' da dire anche questo riguardo a UNZI
: (dinastia di Akshak):

: "una, un, uku, un(-na): people; population;
crowd"

: "zi: breathing; breath (of life); throat; soul"

: Quasi esattamente come il babilonese Hammurabi
: usando l'alfabeto semitico:

: ^M-RHB, "popolo ampiezza-estensione", oppure

: ^M-RB, "popolo grande"

: Ovviamente in altri testi babilonesi Hammurabi
: non compare da nessuna parte come "UNZI" ma non
: dimentichiamoci che, fino a prova
inequivocabile
: contraria, le dinastie sumere riguardando
: l'Europa contengono trascrizioni diverse dalle
: tavolette mediorientali vere e proprie.

: Babele, inoltre, compare nella Bibbia anche
: come "s-sK", "che e' sK", e qui si parla della
: dinastia di Akshak", "K-sK", "come sK".

: Saluti,
: Mauro
: http://www.cairomontenotte.com/abramo/

Sulle origini dell'Europa. I Celti, dice Adriano
Gaspani, in L'astronomia dei Celti, 1997 Keltia,
Aosta, fissavano il Capodanno alla levata eliaca
di Antares. Sono il primo conglomerato
protostorico ad aver lasciato tracce sicure.
L'altro archeoastronomo italiano, Sergio Romano,
dice che in quel periodo, a novembre, prevaleva,
come prevale, l'umido ed il metodo incontra
difficoltà di applicazione (a volte va, col sole,
a volte non va, con la nebbia). Da qui sono
partito nella mia ricerca. I Celti devono aver
imparato il metodo in una zona secca: sono
passati per la Mesopotamia. Qui ho trovato AN TAR
ISH, 2270 a.C., tra gli Accadi (che sono i primi
che hai voluto spostare), poi tra i Veda, mille
anni dopo, Antariksha e, tra gli Ittiti, Antah-
sum. Quindi, a parte quello che ti ha risposto
già Giorgio, dal mio punto di vista il tuo
autoctonismo è una fede che vuol ribaltare il
mondo. Vuoi dar ragione alle Processionarie del
Pino per una strada tua.
Scherzo e sono chiaro.




Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: